info@primoascolto.it

RECENSIONI IN PILLOLE – DAL 17/10 AL 23/10 (parte 2)

KETAMA126 – KETY

Non eravamo molto convinti che il ventisettenne Piero potesse cacciar fuori un ottimo progetto, nonostante bisogna ammettere che le ultime collaborazioni non erano niente male: infatti ci sbagliavamo, perchè “Kety” è un album esplosivo, contaminato, introspettivo ed incazzato al punto giusto. 
La sua aura da rapper maledetto viene esposta senza alcuna riserva, ed anche se il lavoro è caratterizzato da un’ esagerata serie di featuring (comunque azzeccati) possiamo affermare che Ketama126 può essere la piena rappresentazione del nuovo che avanza. 

 

TRACCIA PREFERITA: PIU’ FORTE

GIUDIZIO FINALE
7.5/10

BLUE VIRUS – MOEBIUS

Indie-rap d’ispirazione Coezziana, forse troppo.
Ed è un peccato, perchè i lavori precedenti parevano un buon trampolino per una definitiva esplosione: Antonio invece ritenta la strada del concept album, nonostante i testi sembrino fondamentalmente adatti a far presa su un pubblico meno acculturato, o forse solamente più giovane. Il risultato finale risulta, dunque, più pretenzioso rispetto all’obiettivo finale. 
Il sodalizio con il producer Jack Sapienza continua comunque a funzionare: flow e produzioni restano inattaccabili, mantenendo “Moebius” un progetto che merita comunque un ascolto.    

TRACCIA PREFERITA: BUGIARDA

GIUDIZIO FINALE
6.5/10

LOST IN PARADISE – FUORI DI ME

Veri, incazzati, determinati: nota lieta della settimana.
Il quartetto brianzolo ci propone un rock contaminato da diverse sfumature, che permettono al progetto di non risultare mai banale; anche l’introspezione dei testi è un qualcosa che abbiamo accolto positivamente, nonostante si possa comunque fare di più a livello elaborativo. 
E poi… Che voce, Mattia! 
Altra band decisamente interessante, che merita supporto.

 

TRACCIA PREFERITA: OGGI NEVICA

GIUDIZIO FINALE
7.3/10

STEFANO ARDENGHI – LA CONSAPEVOLEZZA

 

Raffinato ed elegante, anche se non proprio morbido nel tentativo di ascoltarlo tutto d’un fiato: il suo pop cantautorale è molto riflessivo, e merita una valutazione ponderata e non frettolosa. 
Piace la contaminazione funky blues che accompagna l’intero progetto, ma la somiglianza con Mario Venuti si palesa in più di un occasione. 
Promosso, sperando che per i progetti futuri s’intraveda l’utilizzo di linee melodiche più originali.

TRACCIA PREFERITA:  E’ STATA ESTATE

GIUDIZIO FINALE
6.8/10
Please follow and like us:
error

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *