info@primoascolto.it

Rhove – Popolari | Recensione | Primo Ascolto

Dopo diversi singoli di successo e un EP che non è riuscito a brillare particolarmente, arriva “Popolari“, il primo album ufficiale di Rhove che si staglia come una dichiarazione d’intenti, segnando un momento cruciale nella carriera del giovane artista di Rho. Con questo progetto, Rhove trascende la semplice fama ottenuta con hit come “Shakerando”, puntando a un’identità artistica più matura e complessa.

L’album rappresenta un viaggio attraverso l’esplorazione di tematiche personali e universali, mescolando sapientemente sonorità urban, drill, e trap con influenze francofone che attestano l’ammirazione di Rhove per l’artista francese Jul, testimoniata dalla collaborazione in “Amore mio”.

“Popolari” è un album che sfida le aspettative, proponendo un mix equilibrato tra brani che riflettono la crescita personale di Rhove e pezzi più ritmati e orecchiabili. Si passa dalla riflessione sulle proprie radici nella titletrack e in “Mama” a momenti di pura energia come “Zig Zag” e “Pelè”, senza trascurare le collaborazioni stellari con artisti del calibro di Sfera Ebbasta, Emis Killa, e Capo Plaza, che arricchiscono di prestigio il lavoro.

L’album, tuttavia, non è esente da critiche: mentre alcuni brani brillano per originalità e innovazione, altri sembrano cedere al peso dei cliché del genere o non raggiungere la potenza emotiva sperata. Nonostante questo, “Popolari” fa emergere la capacità di Rhove di giocare con diversi stili e mood, mantenendo una coerenza tematica che parla di appartenenza, lotta e affermazione personale.

Il disco si posiziona come un significativo passo in avanti per Rhove, dimostrando il suo potenziale di crescita e la sua volontà di sperimentare oltre i confini del rap convenzionale. Sebbene l’album non rappresenti ancora il culmine della sua espressione artistica, segna indubbiamente un momento di transizione importante, promettendo evoluzioni future ancora più audaci e originali.

Traccia Preferita: “Cosa sai di me” feat Kuremino

 

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *