info@primoascolto.it

Rivera – Occhi [RECENSIONE]

“Occhi” è il titolo dell’ultimo singolo dei Rivera, prodotto in collaborazione con i producer Jacopo Mariotti e Gianluca Malagotti e con la partecipazione di Valentina Prosperi (backing vocals). Michele e Claudio, componenti del duo, sono una nostra vecchia conoscenza: risale infatti allo scorso novembre l’uscita del loro debutto discografico, “Ritornare”, prontamente recensito sui nostri canali.
Il loro nuovo brano, disponibile da quest’oggi, è introdotto da una tastiera che compone una melodia molto semplice, seguita da una chitarra acustica e, infine, da una batteria/drum machine: sonorità che conferiscono al pezzo un sound indie pop con qualche sfumatura di rock, rendendolo quindi molto orecchiabile. Ed è proprio la semplicità il concetto alla base del testo, il cui ritornello recita: “Non mi posso innamorare di due occhi che già so che poi dovrò dimenticare/Non starmi ad ascoltare, volevo solo dire che la tua voce mi fa già tremare”. I Rivera vogliono, perciò, parlarci delle speranze, dei desideri e delle paure che insorgono all’inizio di una storia d’amore, per la quale non si vuole ambire a chissà quale grandiosità del sentimento; l’importante è stare insieme nella banalità della vita.
Con “Occhi” il duo punta a raggiungere un pubblico che già da tempo riflette sulle dinamiche relazionali in un momento storico in cui, dovendo fare tutto a distanza, ci si chiede se cominceremo ad apprezzare sul serio le persone nella nostra vita o se diventeremo ancora più superficiali di prima.
I Rivera convincono nuovamente, confermando quanto di buono espresso durante il loro esordio: la sincerità espressa in “Occhi” arriva dritta al cuore degli ascoltatori, ed è una sensazione che, in un certo senso, compensa la mancanza di contatto sociale del periodo.

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.