info@primoascolto.it

Samuele Mazza – Cose segrete | Recensione | Primo Ascolto

Ritroviamo con piacere Samuele Mazza, che continua a farci entrare dentro il suo mondo attraverso “Cose segrete“, nuovamente scritto e prodotto da Piermatteo Carattoni per Lotus Music Production: una ballad pop introspettiva e coinvolgente, che ci trascina dentro un giardino pieno di fiori in cui non dobbiamo fare altro che chiudere gli occhi e respirare.

La nostra immaginazione parte e raggiunge angoli di mondo sconfinati e lontanissimi, in quei momenti in cui ci sentiamo così bene che ci sembra di essere invincibili. Guardiamo negli occhi quella persona accanto a noi che ci trasmette tutto l’amore del mondo, e ad un tratto siamo solo noi: tutto il resto non esiste più, possiamo essere ovunque e da nessuna parte allo stesso tempo, non lo sapremo mai.

Un amore che a volte ci spaventa, perché ci sentiamo troppo fragili, quasi alla deriva, in balia dei nostri sentimenti che non riusciamo a comprendere. Siamo disorientati e senza un percorso certo: non contiamo più solo su noi stessi, ma abbiamo un altro cuore che batte accanto al nostro, e di colpo i nostri piedi perdono l’equilibrio, ci fanno cadere, e non vediamo la fine.

Ognuno di noi ha dentro di sé dei pensieri che fatica a condividere con gli altri, troppo intimi per essere anche solo ripetuti ad alta voce. Ma arriva sempre una persona che spazza via le nostre difese, e allora tutti i muri che abbiamo costruito con pazienza per proteggere la nostra anima si sbriciolano in un secondo, e il nostro cuore si riempie di un nuovo futuro prossimo che non avevamo mai considerato.

Distribuito da Altafonte Italia, Samuele Mazza con “Cose segrete” prende di petto i suoi sogni e le sue paure e ce le trasmette: restiamo affascinanti ad ascoltarlo, quasi inermi, scoprendo ogni volta un nuovo sentimento occulto.

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *