info@primoascolto.it

Santi Francesi: in fieri | Recensione | Primo Ascolto

In divenire”: questo è il significato latino di “in fieri”, il nuovo progetto di Alessandro De Santis e di Mario Francese aka i Santi Francesi. Oltre a ritrovare alcuni pezzi presentati nel corso del programma, nell’EP del duo vincitore di X-Factor 2022 veniamo travolti dai tre inediti che non fanno altro che confermare l’energia e la sperimentazione degli artisti, che ormai abbiamo imparato a conoscere.

“Non è così male”, l’inedito presentato ad X-Factor 2022, apre l’EP, proiettandoci all’interno della scena descritta dalla voce graffiante di Alessandro: siamo dentro quella macchina e riusciamo chiaramente a vedere il giocoliere che cade, ma mentre si gira ci accorgiamo che siamo proprio noi quelli che stanno stramazzando; ci svegliamo di soprassalto solo per venire cullati dal primo inedito “Il pagliaccio”, una ballad sperimentale che ci avvolge in un turbine di malinconia e tristezza mentre realizziamo che, a volte, le persone che sembrano più felici sono quelle che portano addosso più dolori.

“Spaccio”, il featuring  con i FASK, è adrenalina pura: il brano ci carica come una bomba ad orologeria e durante il ritornello esplodiamo insieme a loro, ma veniamo di nuovo trascinati giù da “Medicine”, che presenta un beat accattivante da ballare ad occhi chiusi in mezzo ad una folla ed un testo che ci spacca il cuore. Il sapore amaro delle medicine che prendiamo per curare le nostre ferite invisibili ad un tratto ha il sapore della bocca di qualcuno, così dolce che ci sembra miele.

Chiudono l’EP le due cover “Un ragazzo di strada” e “Creep”, e mentre la prima la balliamo e la cantiamo, esaltati dalla superba produzione, con la seconda ci sediamo nell’ angolo più nascosto della nostra mente e rimaniamo fermi lì.
Con “in fieri” la strada dei Santi Francesi è priva di nebbia: gli auguriamo solo di non perdere l’autenticità e l’energia che li contraddistingue e di continuare a leggere dentro le persone.

Traccia preferita: Medicine

TESTI
4/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
4/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *