info@primoascolto.it

Sfera Ebbasta, Rvssian – Italiano Anthem [RECENSIONE]

Il ritorno di Sfera Ebbasta ci pone davanti a un quesito: la trap, in Italia, è ancora rilevante? L’annuncio del rapper di Cinisello Balsamo relativo all’uscita dell’EP “Italiano” in collaborazione con il producer Rvssian ha diviso letteralmente il pubblico: da un lato c’è chi sostiene la morte artistica del trap king, dall’altro c’è chi continua a osannare le collaborazioni altisonanti.

Il brano si apre con il ritornello di “Lasciatemi cantare” di Toto Cutugno, per poi iniziare ad elencare alcuni stereotipi del nostro Paese – come l’abitudine a gesticolare troppo o il valore della famiglia. Per il resto, Sfera non si è impegnato troppo nel dare un tocco di originalità al brano, sempre incentrato sulla rivincita sociale come ormai accade da diverso tempo.

Anche il beat di Rvssian non convince appieno: si percepisce la mancanza di Charlie Charles, l’unico in grado di donare un’identità al rapper; i suoni non sono così ricercati e sarebbe stato interessante inserire strumenti tipicamente italiani.

L’impressione è che Sfera voglia cementare il suo status in tutto il mondo, ma, operazioni di marketing a parte, le tracce con i pesi massimi americani non hanno dato l’effetto sperato. Oltreoceano siamo ancora ignorati – il che non è necessariamente un problema – e invece di creare connessioni reali e durature con i colleghi stranieri ci si ostina a pagare l’ospite senza coinvolgerlo ulteriormente.

Nel 2007 Jake La Furia rappava “Ho fatto il coca rap prima dei rapper ad Atlanta”, adesso invece vogliamo fare nostro il sottogenere nato in Georgia, cercando di convincere gli ascoltatori che questa musica ci appartenga realmente. A Sfera rimane senza dubbio il merito di aver dato una spinta non indifferente al genere in Italia, ma passare allo step successivo, ed essere riconosciuto in tutto il mondo per una musica che di fatto non offre nulla di personale, è tutta un’altra storia, e per ora siamo lontani dall’obiettivo.

TESTI
2.2/5
MUSICA
3.2/5
ORIGINALITA'
2/5

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.