info@primoascolto.it

SIDE BABY – ARTURO [RECENSIONE]

 

Side Baby, ex membro della Dark Polo Gang, pubblica il suo primo album da solista, intitolato ”Arturo”. E come da aspettative è un lavoro molto introspettivo, quasi troppo, ma inevitabile se considerato i recenti trascorsi del ragazzo, ancora toccato dal periodo recente passato in rehab e dalla separazione con i vecchi compagni. 

La traccia ”Freddo”, in collaborazione con il rapper napoletano Luchè, è il brano che apre l’album, e va a confermare le aspettative riposte su questo lavoro: il trapper romano ci descrive la sensazione di disagio degli ultimi periodi, in maniera cupa e malinconica; un mood che non cambia nella traccia successiva, ”Ghiaccio”. 

Nel pezzo ”Jappone”, Side prova a far emergere la sua voglia di riscatto, ma lontano dai canoni convenzionali, argomentando piuttosto velatamente le difficoltà a rapportarsi con il mondo esterno, del quale ha una visione diffidente, come ci racconta anche nella quarta traccia dell’album, ”Lei dice”. In entrambe le traccie, però, sorprendono le capacità narrative del ragazzo, piuttosto lontane dal mondo DPG. 

Un mondo che invece torna d’attualità nei brani successivi: la gangsta trap ”Frecciarossa” feat. Guè Pequeno; ”Mostro”, dove viene ricalcato lo stile usato nella precedente band, punzecchiandola, e ”RIP”, una sorta di dissing generalizzato verso la scena italiana.

”Non ci sei tu” è quanto di più profondo sia mai uscito dalla penna di Side Baby, al pari di ”Plutone”, tanto introspettiva quanto affascinante; ”XSempre” è invece una dichiarazione d’amore intensa e poco borghese, dal quale il giovane artista pretende delle risposte.

L’album va a chiudersi regalandoci una sorta di outro, con il pezzo che da il nome a questo progetto: ne esce un brano toccante, dove la voce della madre del trapper si complimenta con l’artista stesso con voce rassicurante, esaltandone la sensibilità.

Sì, perchè è proprio questo che rimane di ”Arturo”: una spiccata sensibilità, spesso celata dietro l’esaltazione di se stesso, ma che viene lentamente svelata dalle undici tracce che hanno composto questo progetto. Purtroppo, la criticità del momento personale di Side ci ha trasmesso molta inquietudine, ma ci lascia anche ottime aspettative per quando l’artista sarà più avvezzo ad esaltare quanto di bello ci può essere nella vita.

 

TRACCIA PREFERITA: NON CI SEI TU

GIUDIZIO FINALE
6.5/10
Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *