info@primoascolto.it

SLAYV – V.A.M. VADO AL MASSIMO [RECENSIONE]

Il rapper sannita Slayv (al secolo Leonardo Tudisco) è fuori da pochi mesi con il singolo autoprodotto “V.A.M – Vado al Massimo”, pubblicato a pochissimo tempo di distanza dall’intenso featuring con Claudia Minicozzi in “Cold Heart”.
Nel suo progetto più recente l’artista si afffida a sonorità ballabili, in un buon connubio tra rap, urban e dance: Slayv si affida così ad un mood provocatorio ma al tempo stesso spensierato, che ben si cuce sulle liriche.
Nei testi, infatti, Slayv enuncia uno stile di vita impudente che ambisce a raggiungere un livello qualitativo di vita più elevato, conseguente ad una vita di sacrifici: l’autore non si piega al volere degli altri, ma anzi, cerca di porre un fine ai propri obiettivi, abbozzando delle morbide punchline che ci fanno ben comprendere il suo valore artistico.
Il flow del rapper è inoltre frastagliato, e mai troppo lineare: una peculiarità che toglie il ritmo alla struttura melodica vocale ma che aggiunge imprevedibilità, vero valore aggiunto di questo interessante artista.

TESTI
3.3/5
MUSICA
3.5/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.