info@primoascolto.it

Tony Effe, Capoplaza – Balaclava [RECENSIONE]

Tony Effe, storico membro della Dark Polo Gang, dopo aver fatto uscire il suo primo album da solista “Untouchable” (già disco d’oro) arricchisce la sua discografia con il brano “Balaclava”, feat. Capo Plaza: una collaborazione molto attesa, di due veri e propri capisaldi della scena trap italiana.
Il brano potrebbe essere definito una sorta di manifesto del genere trap, racchiudendo all’interno ogni riferimento tipico ai temi trattati nei brani di questo genere musicale: dalla vita di strada, alla criminalità, dalla bramosia di denaro fino all’utilizzo di droghe; ciò è esplicitato dal titolo stesso “Balaclava” ossia “passamontagna”, indumento ovviamente utilizzato dai criminali durante le loro azioni illegali. I temi trattati non sono certamente innovativi e non vi è una particolare profondità all’interno del testo, che preferisce puntare su un beat estremamente coinvolgente e una serie di richiami alla cultura pop contemporanea che porta alla romanticizzazione della vita borderline di un criminale. Il continuo osannare il denaro, le armi, le belle macchine e, quindi, la bella vita, è una costante del brano, che si dipana attraverso gli “eventi quotidiani” della fittizia vita illegale dei rapper, costantemente sul filo dell’immaginazione fra realtà e finzione. Questo metodo di storytelling musicale rende molto accattivante l’idea che un ascoltatore si può creare dei due artisti, proprio come se i rapper dessero vita alla loro serie tv personale tramite i versi delle canzoni.
Tony Effe e Capo Plaza portano un ottimo pezzo trap, non particolarmente originale né troppo innovativo ma decisamente godibile e musicalmente molto orecchiabile: senza dubbio un’ennesima conferma delle loro qualità artistiche.

TESTI
3.2/5
MUSICA
4/5
ORIGINALITA'
3/5

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.