info@primoascolto.it

Tredici Pietro – Guardami le spalle [RECENSIONE]

Tredici Pietro, a pochi mesi dalla pubblicazione del suo ultimo progetto discografico dal titolo “Solito posto, soliti guai” , è tornato una manciata di giorni fa con un nuovo singolo.

“Guardami le spalle” è il nome del nuovo pezzo uscito per Epic Records/Sony Music, in cui l’artista bolognese ci mostra nuovamente un lato molto intimo della propria interiorità. Prodotto da 2P e Adma, che danno un’impronta fortemente drum&bass al brano, il titolo rimanda direttamente al ritornello dove la frase viene ripetuta in continuazione, sopra ad una base splendidamente realizzata e capace di dare un ritmo sostenuto ed energico.

La batteria in sottofondo scandisce il flow ottimamente strutturato di Tredici Pietro, che dispone al meglio le barre sul beat; il testo, invece, è una profonda confessione che evidenzia tutto il lato vulnerabile ed insicuro dell’artista, che avrebbe bisogno di continuo supporto morale. Quest’ultimo viene ricercato nei suoi amici, tema cardine dell’ultimo progetto a cui questo brano si aggiunge: la sua richiesta è di qualcuno che possa continuamente guardargli le spalle, soprattutto per la sua incapacità di fidarsi, in primis di sé stesso, facendoci comprendere appieno quali insicurezze affollino la sua mente.

Tredici Pietro ci ha sempre abituati ad una scrittura ricca di emozioni e sentimenti, oltre che profondamente virata ad una lettura personale del suo vissuto. L’intimità che si può leggere fra le righe delle sue parole è profonda e custodita gelosamente, ma al tempo stesso offerta al pubblico come pegno per la propria coerenza artistica. Senza alcun dubbio questo artista sta crescendo e maturando a vista d’occhio, offrendo inoltre una crescente qualità ai propri ascoltatori e migliorando il suo stile ad ogni brano.

TESTI
3.5/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.5/5

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.