info@primoascolto.it

VERTIGINE DEI GIGANTI – UP-NEA [RECENSIONE]

 Grinta, cuore, entusiasmo: è quello che abbiamo percepito e ricevuto da “Up-nea”, il nuovo album della rock band veneta Vertigine dei Giganti, decretato dalla nostra redazione il migliore tra i progetti emergenti e meno mainstream della settimana.

I Vertigine dei Giganti sono capaci di mettere in questo album tutta la loro decennale esperienza: ne esce un prodotto contaminato da diverse sfumature musicali, che impreziosiscono e tengono alta l’attenzione sul progetto stesso.

La prima traccia è “Supereroi in stage”, basata su un ritmo piuttosto aggressivo (quasi groove metal) ed un testo non troppo accattivante, che racconta di come, nonostante le difficoltà più disparate, trovano sempre e comunque la forza di andare avanti; segue il funky-rock di “Flusso d’incoscienza”, che va a descriverci il piacere dell’azzardo e dell’imprudenza.

La title track dell’album, “Up-nea”, è il pezzo più crossover dell’album ed anche uno dei più piacevoli: la descrizione emotiva del testo è tanto intensa quanto appassionata, particolarità che si ritrova a tratti anche nella successiva “Moscow Mule”, dal ritmo pop rock. 

Con “Goodbye ansia” la band veneta prova ad infondere un pò di spensieratezza all’album, invitando l’ascoltatore a lasciarsi scivolare le problematiche con leggerezza; “Mai paura”, invece, esorta ad affrontare gli imprevisti con la grinta necessaria, riprendendo in parte le tematiche del brano d’apertura dell’album.

“Fuochi d’artificio” ha la caparbietà di placare musicalmente i toni, andando a trattare incomprensioni e complicazioni sentimentali raccontate con un testo dal quale traspare un forte affetto;  “Si salvi chi può” enuncia con occhio critico la mancanza di reazioni dell’essere umano alle avversità, sempre più frequenti e all’ordine del giorno.

L’album si avvia verso la chiusura, sorprendendo nuovamente l’ascoltatore con l’attitudine punk della grintosa “Gloria ai ribelli”; l’ultima traccia dell’album, “La luna di giorno”, è invece una splendida fotografia di un momento spensierato, coaudivato da un ritmo pop incalzante che si trasforma in pop rock ai titoli di coda. 

“Up-nea” è sicuramente un prodotto di cui andare fieri: i Vertigine dei Giganti hanno saputo mettere in piedi una bella realtà musicale che, alla base di quanto ascoltato, merita maggiore attenzione e fortuna. 

 

TRACCIA PREFERITA:  FLUSSO D’INCOSCIENZA 

GIUDIZIO FINALE
7.2/10
Please follow and like us:
error

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *