info@primoascolto.it

VINCENZO INCENZO – EGO [RECENSIONE]

La nuova opera discografica di Vincenzo Incenzo s’intitola “Ego”, ed è disponibile da meno di una settimana sulle principali piattaforme streaming per Verba Manent, con distribuzione Artist First.
Chi è Vincenzo Incenzo, si chiederà il fruitore medio del nostro blog? È un’artista poliedrico, stimato regista ma soprattutto autore di grandi capolavori della musica italiana: spiccano, tra gli altri, le collaborazioni con Lucio Dalla, Renato Zero e Antonello Venditti, oltre che il grande sodalizio con Michele Zarrillo.
“Ego”, fin dagli esordi, ci fa comprendere di avere a che fare con un vero uomo di musica, mai banale o scontato: il dance urban-pop di “Allons Enfant” è la vera chicca del progetto, grazie alla velata attitudine anni ’80 che aumenta l’ hype sul resto del lavoro.
A seguire Incenzo alternerà riflessioni e ponderazioni, non solo sentimentali: piace la critica sociale di “Fuori Fuoco” in stile Caparezza, ad esempio, che fa comprendere come l’artista possa giocarsela stilisticamente su più fronti.
Sì, è vero, il taglio e la proclività di “Ego” hanno connotati vintage e facilmente riconducibili al cantautorato nostrano di 15-20 anni fa, ma la variegatura musicale coadiuvata da una curatissima produzione porta questo aspetto in secondo piano:
di “Ego” rimane l’ineccepibile capacità di scrittura di Vincenzo Incenzo, un’artista con la vera passione per la musica che mette il cuore in tutto ciò che fa.

TRACCIA PREFERITA: ALLONS ENFANT

TESTI: 🌕🌕🌕🌕🌑
MUSICA: 🌕🌕🌕🌖🌑
ORIGINALITÀ: 🌕🌕🌕🌘🌑

TESTI
4/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
3.3/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *