info@primoascolto.it

Zibba – EP Arancione [RECENSIONE]

Dopo l’uscita dei singoli “Don’t panic” e “Pezzi”, il 16 aprile è uscito per INRI “Ep Arancione”, il nuovo lavoro del cantautore varazzino Zibba.
Questo disco è il primo tassello di un concept dal titolo “Amore, morte e distrazioni”, nel quale l’artista fonde musica e arte, canzoni e pittura: la cover dell’EP, infatti, è la prima parte di un unico grande dipinto in chiave cubista, opera dell’istrionica Camilla Jeanine, che insieme allo stesso Zibba forma il collettivo artistico Apt22.
L’album, interamente prodotto dallo stesso artista, racconta storie intime in un’atmosfera soul graffiata dalla sua inconfondibile voce calda e profonda; 
i testi sono intensi ed introspettivi, con spunti che stupiscono e affascinano, com’è nello stile di questo cantautore che rappresenta una delle migliori penne in assoluto tra gli autori del panorama italiano.
In questo EP troviamo cinque tracce morbide e dirette allo stesso tempo, tra le quali spicca “Cosa ‘e niente” con il cantautore napoletano Gnut, la cui collaborazione è nata da un incontro casuale su un’autostrada siciliana.
Completano la tracklist “Cani”, una canzone per esorcizzare la paura, e “Polsi”, il brano forse più intenso del disco, una canzone fortemente intima e malinconica.
“Ep arancione” è una piccola perla di suoni e parole, la prima parte di un quadro più ampio che si fa attendere con entusiasmo in tutta la sua completezza.

TRACCIA PREFERITA: Cosa ‘e niente

 

TESTI
4.2/5
MUSICA
3.7/5
ORIGINALITA'
4/5

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.